Perché LOB
Ci guida la passione
Da quasi vent’anni offriamo la nostra esperienza a chi crede nei valori del dialogo, della trasparenza e dell’utilità di aprirsi al confronto con i media, tradizionali o digitali, per trasferire messaggi ai tanti pubblici di riferimento di un’azienda.

[Continua]

Produciamo contenuti

Smartphone, computer, tablet, e molte altre tecnologie sono entrate a far parte della quotidianità. Sono innovazioni che hanno cambiato anche il modo di raccontare un’azienda, le persone che lavorano per renderla grande e gli obiettivi che si pongono. Diamo forma al contenuto enorme che ogni impresa si porta dentro.

Siamo multimillenial

Il nostro team mette insieme le competenze maturate nel secolo scorso, quando la carta stampata insieme a radio e tv erano al centro della comunicazione, con i nuovi mezzi digitali. Per raccontare una storia è necessario conoscere bene il passato e immaginare come potrebbe essere il futuro.

Guarda il nostro video
Duration :  1 : 26
Il nostro team
debora-cornice
Deborah Ceo
Concreta, precisa, positiva, filonipponica
alberto
Alberto Cigolini
Amo coinvolgere nuovi talenti e dedicarmi a nuove cause
DORIANA
Doriana Lubrano Lobianco
Comunico, scrivo, studio strategie
giangi-cornice
Giangiuseppe Bianchi
Appassionato di fumetti e massimo esperto di finanza
luca
Luca Damiani
In evoluzione continua
cornice-nora
Nora Ricci
Traduttore e interprete, votata alla gestione degli eventi corporate e della rassegna stampa
roberta
Roberta Caffaratti
Trovo sempre soluzioni per dare forma al contenuto
roberto
Roberto Valguarnera
Giornalista, vivo di e per la scrittura.
silvia
Silvia Chicconi
Addetta stampa in erba, Millennial per nascita e vocazione.
soyana
Soyana Lanza
Social Media Nerd, vivo tra like e tweet
PAVESI
Sara Pavesi
Keep calm and go on
MORETTI
Dalila Moretti
non sopporto stare con le mani in mano e ogni occasione è buona per un tuffo in piscina
8
Anni di retention media dei Clienti
15
Anni di esperienza del Team
31
Clienti attivi
20
% CRESCITA FATTURATO RISPETTO AL 2016
Le nostre storie
MetLife a caccia di innovatori

MetLife ha lanciato global innovation challenge “collab 3.0 Emea”. Si tratta di una sfida rivolta alle startup del settore insurtech che mette in palio un contratto del valore di 100mila dollari.  (Il Sole 24 Ore , 20 marzo 2018)

Laborest a caccia di esperti in nutraceutica

Laborest, azienda operante nel settore della nutraceutica in Italia, oggi conta 47 dipendenti e ha come obiettivo l’inserimento in un anno di circa 7 nuove figure. Ne parla Nicola Lavarino, responsabile hr e comunicazione di Laborest Italia. (Italia Oggi Sette – 26 febbraio 2018)

Mercati emergenti: corrono Russia e Brasile

Secondo Gary Greenberg, capo dei mercati emergenti di Hermes investment management, “il contesto per i mercati emergenti è attualmente in salute. L’economia globale sembra destinata a crescere ancora nel corso dell’anno appena iniziato e anche sui mercati emergenti”. (La Verità, 4 gennaio 2018)

Hansgrohe Italia punta a una crescita a due cifre

Tra i motori della crescita, lo sviluppo dei miscelatori da cucina e il lancio dell’innovativo getto PowderRain che sarà presentato al Salone del Mobile 2018.

Amundi lancia insieme a Crédit Agricole il fondo Italia PIR 2023

Amundi e Crédit Agricole lanciano il primo fondo target maturity che combina i vantaggi dell’investimento PIR all’investimento graduale nell’azionario

Conclusa la partnership strategica tra La Financière de l’Echiquier (LFDE) e Primonial  

Christophe Mianné nominato Chief Executive Officer di LFDE Nell’ambito della partnership strategica avviata il 30 novembre 2017 tra La Financière de l’Echiquier e Primonial, LFDE ha rilevato ieri il 100% delle attività detenute da Primonial nell’asset management e Primonial ha acquisito una partecipazione del 40% nel nuovo perimetro di LFDE.

Smart city e blockchain: come cambia l’energia delle città

Da New York all’Australia come funzionano le micro reti elettriche che sperimentano le nuove potenzialità dell’energia digitale che aiuta l’ambiente. Fonte: Changes Unipol

Non solo Facebook: quando il Big data fa bene alla salute

Il caso Facebook ha riportato i Big Data e la condivisione con terzi di dati che gli utenti volontariamente vedono alla Rete al centro delle polemiche. Eppure, i Big Data, a seconda di come li utilizzi, possono essere un vantaggio, soprattutto se guarda al campo sanitario, al cosiddetto healthcare. Fonte: Online Sim Blog

Perché se muoiono le api la nostra dieta diventa povera

Dalle api dipende l’impollinazione di 71 delle 100 più importanti piante alimentari utilizzate dall’uomo. Ecco perché la loro riduzione preoccupa scienziati e agricoltori. Fonte: Changes Unipol

Clients
HERMES copia
BRACCO COPIA
agos
amundi
assogestioni
Aberdeen
axa
banca-patrimoni-1-copia
axor
caceis
credit-agricole
indosuez-1-copia
cariparma
calsse-1-copia
clerical-1-copia
mario
fidelity-1-copia
la-finaciere-1-copia
lombard-1-copia
marzotto-1-copia
natixis-1-copia
need-comunity-1-copia
onsim
hansgrohe
raiffesein-1-copia
russel
morgan
sella
standard
ugc
unipol
invesco
laborest
aquilea
metlife
mol
edmond
shaa